giovedì 21 maggio 2009

Insalata di Miglio e i 5 Sapori

Lo sentite l’eco??? E’ il mio frigo nel quale il Nulla dilaga… e dilaga…
A parte il Criticissimo, il primo che capisce la citazione letteraria/cinematografica potrebbe ricevere un premietto dalla sottoscritta ;D
Andare a lavorare in bicicletta potrebbe farmi perdere peso, non per le teoriche calorie bruciate in minuti di libertà, ma per l’impossibilità di fare una spesa decente nell’unico supermercato bio della mia Ravenna, ovviamente posizionato dall’altra parte della città rispetto a dove lavoro. Se in più ci mettiamo che fare 20 km in bici, statisticamente contro vento, con una busta della spesa, non mi alletta per niente, ne risulta una cucina a casaccio ma ugualmente gratificante ;DDD


Miglio già cotto (gusto dolce)
Insalata a foglia di vario tipo (gusto amaro)
Mais (gusto dolce)
Capperi sotto sale (gusto salato)
Olive (fermentate)
Santoreggia
Origano

Per condire
Acidulato di riso (gusto acido)
Salsa di soia (gusto salato)
Senape (gusto piccante)
Acqua q.b.


Sono sicura che mettendo assieme questi ingredienti il risultato sarà comunque ottimo!
La salsina invece è particolare, però non fate la faccina schifata nel vedere senape e salsa di soia assieme, anche io l’avrei fatta, ma in realtà ci stanno di brutto :)

Riflessione sui 5 Sapori
L’amaro nutre il fuoco, quindi cuore e intestino tenue; il dolce alimenta la terra, stomaco milza e pancreas; il piccante è metallo, l’energia dei polmoni e dell’intestino crasso; il salato ovviamente piace ai reni e alla vescica, quindi energia acqua; l’acido, invece, è gradito al fegato e alla cistifellea ovvero energia legno.
Avere tutti i cinque sapori nell’arco di una, al massimo due, giornate da ricchezza alla dieta, smuove le energie e allontana la noia. Consiglio a tutti, soprattutto in questo periodi dell’anno, di riscoprire i sapori e di imparare a giocarci.

12 commenti:

Isafragola ha detto...

mi piace questo mix di sapori. Su soya e senape non so se avrò il coraggio ;-) vedremo...

Arame ha detto...

:DDD

spighetta ha detto...

Amo tutti questi sapori...Mi piace questa insalata! ;)

Luca ha detto...

Ciao Arame! Belle queste idee sui sapori!...

Da notare solo che la quantità cambia la qualità: se è vero che l'acido stimola il fegato, un eccesso di sapore acido lo deprime, e così per tutti gli altri sapori.
Questa è senz'altro la cosiddetta legge-anti-abbuffate... ;-) Ciao!

Saretta ha detto...

Arame cara...confermo che la salsina è una favola!!!l'ho provata a parnzo e.deliziosa!
Grazie mille della dritta!
Bacione e buon we

Azabel ha detto...

Io, io, io!!!
La storia infinita... ah, ero una bimba ma quanto mi piaceva quell'Atreyu ;) Devo cercare il libro, da qualche parte lo devo avere :)

Monica ha detto...

Martin nella salsina aggiunge anche il malto, per chi è troppo contratto è perfetto poi fondamentalmente è buono ed è un'alternativa......l'insalata la provo perchè mi sembra un'idea geniale! Sempre complimenti per le tue idee brillanti!!!!!

Cobrizo ha detto...

con il malto non mi piace, nonostante i consigli di Martin ;-) ma per il resto è buonissima, confermo. anche con il limone al posto del limone, eventualmente.

Simona ha detto...

Ottima! Mi piace molto il miglio, anche se è così bistrattato da alcuni!

faby ha detto...

Ottima questa ricetta, salsina compresa, e bella l'idea di specificare i gusti....anceh in ayurveda funziona così, i gusti sono 6 e dovrebbero essere tutti presenti nel piatto.
Complimenti!

yari ha detto...

Bella ricetta, e il connubio senape-shoyu mi intriga ;-)

Bosina ha detto...

Sono rimasta affascinata dal tuo blog! Anch'io un tempo cucinavo molto miglio, devo riscoprirlo.