venerdì 29 agosto 2008

Tiramisù di riso alle mandorle

Mi piace moltissimo fare dolci, sicuramente perché mi piacciono, ma anche perché mi rilassa e li considero evasioni e coccole.
Cerco comunque di non esagerare, ma anche così, ogni scusa è buona per donare qualcosa di mio ad amici e a parenti. Al compleanno del Criticissimo non poteva mancare un mio gesto in questo senso, con un dessert che ormai sta diventando una tradizione.


Due tazze di riso semi integrale
5 tazze di latte di riso
1/2 tazza di uvetta
Una punta di vaniglia
Un pizzico di sale integrale

Latte di riso q.b.(solitamente altri due tazze)
100 gr di mandorle
La buccia grattugiata di un limone o di un’arancia (non trattati)
Un cucchiaino di zenzero in polvere
Caffe d’orzo solubile per guarnire

1/2 litro di caffè d’orzo a temperatura ambiente
Biscotti secchi senza zucchero, uova o latte ;)
Oppure
Fette biscottate

Cuocere il riso in pentola a pressione per 20 minuti o in pentola aperta per 30.Frullare le mandorle con un po' di latte di riso e un pizzico di sale; unire riso, scorza grattugiata del limone (o di arancia), zenzero in polvere, rimanente latte di riso. Frullare bene fino ad ottenere una crema.Preparare una teglia con uno strato di biscotti imbevuti nel caffè d'orzo, poi uno strato di crema, poi un secondo di biscotti;infine l'ultimo strato di crema abbondante (gli starti croccanti possono variare a seconda delle preferenze da due a tre).
Tenere nel frigorifero a raffreddare, spolverizzare con il caffè d'orzo solubile e servire fresco.

10 commenti:

CMW ha detto...

Perché lo zenzero? Non litiga con la scorza di limone, visto che l'impronta organolettica è assimilabile (secondo il mio palato, quantomeno)?

Arame ha detto...

Cmw,
sono qui a pensare come fanno i tuoi sensi a trovarli affini....;)
Lo zenzero da una nota quasi impercettibilmente piccante, mentre il limone porta un profumo di agrumi.
Puoi decidere di sostituire la cannella allo zenzero se credi, il gusto ne sarà cominque soddisfatto ;)

CMW ha detto...

Ma come?! Non trovi simile il loro essere - consentimi l'ossimoro - morbidamente pungente? :)

Sì, penso che la cannella sia molto più 'tiramisù compliant' (con buona pace della sperimentazione)...

Magie Vegan ha detto...

wowowow! Bella questa ricetta, non ho mai provato il tiramisu in questa versione! Prima provo il semifreddo al caffè e poi questo seguirà a ruota! yum :)

Anonimo ha detto...

Ciao...
un dubbio...
fra gli ingredienti della crema non citi il malto mentre nella ricetta sì...qual è la versione corretta? Con? Senza? E se con...quanto?
grazie mille, per tutto.
Ele.

Arame ha detto...

Cmw,
rifletterò... ;DD

Magie Vegan,
si assomigliano molto come tipo di dolce, entrambi sono molto ricchi!

Ele,
io il malto non lo metterei, perchè il latte di riso e l'uvetta secondo me lo rendono inutile. Assaggia la crema quando l'hai frullata e valuta. Nel caso secondo te servisse, aggiungine uno o due cucchiai.
Io dalla ricetta lo tolgo, ma scegli tu ;)

yari ha detto...

Il tiramisù è in assoluto il mio dessert preferito... Devo provare questa fantastica versione, assolutamente!

Saretta ha detto...

ahhhhhh che bbuono!!!Mi piace questa tua evoluzione Arame!
Senti ma--se me ne prendo una porzioncina anche se il mio comple è pasato da mo'?;)
Un bacione!
Saretta

Arame ha detto...

Yari,
provala a noi piace parecchio ;)

Saretta,
per me te la puoi mangiare anche tutta :DDD
Rischieresti un mal di pancia però! Io ho accontentato 18 persone (già molto piene dal resto) con queste dosi ;)

Judy ha detto...

Leggo commenti e suggerimenti sull'uso di alcuni ingridienti piuttosto che altri ..... avrete sicuramente tutti ragione, ad ogni modo, lasciate dire a chi era fra quei 18 che lo hanno mangiato (e che è abituata anche a sapori non proprio macrobiotici!), che questo tiramisù è stato veramente spettacolare!