mercoledì 26 novembre 2008

Riso e Azuki

Una ricetta semplice che piace molto al Criticissimo, il quale dovrebbe cambiare nomignolo, perché sta diventando meno critico, a volte è quasi entusiasta della mia cucina e della mia scelta alimentare ;DDD
Inoltre chiederei un applauso di incoraggiamento nei riguardi del mio ometto, che oggi sta vivendo il suo quinto giorno senza derivati animali e senza cotture al forno. Non pensiate che stia diventando vegetariano. Sta dando dieci giorni di pausa ai suoi organi, e io lo stimo tantissimo per quello che sta sperimentando.
Forza Tester!
Forza!!!



Una tazza di riso integrale
1/2 tazza di azuki
Quattro tazze d’acqua
1 e 1/2 C. di tamari
Un porro
Un cucchiaio di olio di sesamo


Stufare il porro mondato e tagliato fine e metterlo da parte. Cuocere i legumi per una mezz’oretta, aggiungere il porro e il riso e proseguire la cottura per 45 minuti. Salare con il tamari e spegnere il fuoco dopo aver lasciato sciogliere il sale, solitamente 3 o 5 minuti.
Servire ben caldo.

11 commenti:

Saretta ha detto...

che bravo il meno Criticissimo!
Gli azuki li adoro e col riso sono ottimi!
Arame, hai un'ottima influenza tu, sto imparando a mangiare e gustare la soia nera!
bacione

yari ha detto...

Ricetta semplice, ma piace moltissimo anche a me.
Forza Tester!!

Cobrizoperla ha detto...

Hai tutta la mia solidarietà! anch'io ho convertito con dolcezza mio marito alla macrobiotica e, da figlio di madre pugliese cuoca tuttofare, non è stato facile. eppure adesso adora le cose più semplici e rifiuta certi piatti di mammà, che il suo stomaco non sopporta più. che buffo, no?
ora, in collaborazione, facciamo le versioni epurate e corrette di lasagne e orecchiette! ;-)))
ciao.

Arame ha detto...

Saretta,
io ADORO la soia nera ;DDD
Provala col carry, essendo dolce mitiga l’amarognolo che ha a volte la soia nera. Non è molto indicato con questo freddo, ma tieni presente questo suggerimento ;)

Yari,
sta tenendo duro! Io mi sento molto orgogliosa e lo coccolo come posso, ad esempio cucinando come mai!

Cobrizioperla,
tra me e te…. “Cosa non si fa per amore!?”
Anche loro però, che bravi! :)
Dal profondo del mio cuore:
il tuo blog è un’opera d’arte!!! Davvero complimenti! Sei bravissima!

Yrouel aka Goofy Cloudy ha detto...

bravo meno criticissimo!
come mai niente cottura al forno?
mi sono appena sbafata una teglia di patate al forno, oopsie!

Arame ha detto...

Cereali cotti al forno, come pane, torte, grissini, schiacciatine, cracker... etc... contraggono molto e affaticano alcuni organi. Per questo gli ho consigliato di non mangiarne per qualche giorno.

Nel suo caso è inutile non mangiare prodotti animali, se poi si abbuffa di gallette e pizza!!! Lui ne sarebbe stato capace ;)
Comunque per ora mi sta stupendo!

Quello che è valido per uno, non è detto che lo sia per tutti. E’ questo il fascino e la difficoltà della terapia alimentare ;DDD

monica ha detto...

complimenti per il tuo lavoro...

monica ha detto...

Complimenti al tuo maritino!
Io attraverso la macrobiotica ho trovato un uomo nuovo....quello che è mio marito da 16 anni!
Auguri a tutti!

Arame ha detto...

Sei sempre la stessa Monica?
Anche il mio sta cambiando in meglio, non ho capito se è il cibo o il fatto che gli manco... però la cosa mi piace ;DDD
Più cereali per tutti!!!

monica ha detto...

SI SEMPRE LA STESSA MONICA....ODDIO NON SEMPRE LA STESSA!!!....CON IL CIN CIN AL SUCCO DI MELA E CEREALI....(MIGLIO, MIGLIO E ANCORA MIGLIO...LO ADORO!),STO CAMBIANDO...IN MEGLIO NATURALMENTE!
BUON BRIBBLIG FRA GLI INVITI FESTIVI A TUTTI!

Arame ha detto...

Monica,
io questo Natale fuggo ;DDD Mi prendo mio marito, qualche amico, gli sci, e il bimby... tutti verso la montagna... dopo una sosta al NaturaSì naturalmente ;DDD
Che associale!!!