martedì 12 febbraio 2008

Crema di verdure dolci

Non sempre ho il tempo per cucinare come vorrei, ma questo non vuol dire che si debba mettere da parte la salute. Mi capita di avere il frigo semi vuoto e non più di mezzora di tempo da dedicare ai fornelli.
Se con il cereale è facilissimo, infatti malgrado i tempi di cottura più lunghi richiede una nulla preparazione. Per la zuppa e le verdure a volte faccio più fatica, se non salti mortali… ma del resto è anche divertente cercare di ingegnarsi con quello che si ha.

Una crema di verdure dolci, che rilassa il pancino e coccola é una cosa che gradisco sempre, inoltre può essere più liquida come una zuppa o più densa da spalmare sul pane o come una salsa per condire cereali o pasta. Io l’ho mangiata in tutte le versioni ed è spettacolare anche con l’aggiunta dei ceci ;)


mezzo cavolo
mezza cipolla
tre carote
due foglie di alloro
due cucchiai di latte di soia (facoltativo)

Pulire le verdure e tagliarli a pezzi grossi. Nella margherita della pentola a pressione mettere le verdure e le due foglie di alloro dopo averle strofinate assieme per aumentarne il profumo.
Nella pentola a pressione mettere un dito di acqua e inserire la margherita, chiudere e mettere sul fuoco. Dal fischio attendere circa 15- 20 minuti.
Terminata la cottura le verdure saranno diventate morbidissime, quindi inseritele in un frullatore assieme ai due cucciai di latte di soia e ad una parte dall’acqua di cottura, se non tutta, a seconda della consistenza che vorrete ottenere. Frullate e servite calda!
E' semplicissima e buona, come tutte le cose che preferisco ;)

8 commenti:

nena ha detto...

ottima soluzione !!!

mattop ha detto...

che coccola questa ricetta!

babs ha detto...

gnam gnam....buonissima!anch'io faccio spesso di queste cremine, soprattutto in forma di zuppe...per addensarle, nel caso servisse, uso un cucchiaino di kuzu sciolto in un pò di acqua fredda a fine cottura...dà una consistenza molto invitante e in più fa bene alla salute :)))
(il kuzu è una radice, molto usata in oriente per rimedi curativi casalinghi, è ottima, ad esempio, per chi ha problemi intestinali...)
baciotti
babs

Arame ha detto...

Nena,
grazie :*

Mattop,
concordo alla grande ;)

Babs,
bravissima!!! Il kuzu serve a regolare l'intestino perchè lo rinforza, ma se accostato al gusto dolce o a quello salato ha effetti diversi. Quindi nel caso di disturbi intestinali bisogna sapere esattamente a quale gusto accompagnarlo per evitare di ottenere l'effetto opposto da quello desiderato.
E’ un po’ delicato come specifico, sto cercando anch’io di approfondire la questione perché mi piace moltissimo, ma è talmente interessante da utilizzarlo con assoluto rispetto ;)

saretta ha detto...

Ciao Arame..troppo coccolosa!e' quello che mi ci vorrebbe stasera...ma mi sa che vado di seitan marinato con verdure e riso che ho preparato ieri sera..
Il kuzu l'ho usato per creare il sughino nel setan coi funghi..devo dire che è spaziale!
Hem..ora ho finito la scorta di seitan tranquilli!+
a presto
saretta ;)

roberta ha detto...

un tipico piatto da donna come direbbero i miei amici :)

ottima
R

Ali ha detto...

Semplice e proprio per questo di sicuro successo! Peccato che il mio pranzo 'al sacco' da ufficio non riuscirà a soddisfare l'acquolina che mi hai appena fatto venire...

Arame ha detto...

Saretta,
buono il tofu marinato!!!

Roberta,
^_^ é si!!! E' un piatto mooolto da donna, e davvero semplice ;)

Ali,
non fare la timida chissà che meraviglie in quel lunch box :D