martedì 19 febbraio 2008

Crescere in 6 minuti


Fa riflettere... se avete tempo dateci un'occhiata ;)

8 commenti:

Ali ha detto...

Che si può dire di più? Sei minuti di parole e concetti preziosissimi...grazie Arame :)

Arame ha detto...

Ali,
io sinceramente l'ho postato quasi più per me ;DDD, perchè dice cose importantissime che non voglio scordarmi.
In questo caso non è solo amore per la condivisione!

Un abbraccio!!!

georges ha detto...

Pur essendo io toscano, e pur condividendo al 99% quello che Terzani dice, voglio esprimere un commento su di lui. Si tratta di un uomo che ha fatto un bel percorso di vita, però, di fronte alla malattia ho sentito (mi pare proprio in questo film) dei commenti quasi sprezzanti nei confronti delle medicine alternative, ecc. Lui dice di averle provate tutte e conclude (alla fiorentina) che servono a poco. Non è incappato nella macrobiotica, però!. La cosa bella della macrobiotica, infatti, è che ti libera dalla dipendenza con il tuo cibo d'origine, dell'infanzia, della mamma, e acquisisci un modo tuo di porti il problema alimentazione. Questo fa si che in un certo senso tu diventi un'altra persona! Non sei più un toscano, o un napoletano (considerando che il cibo produce anche gli atteggiamenti tipici: ad esempio il carattere dei napoletani gli viene dal prendere molti caffè e pomodori e grassi vari), ma sei un cittadino dell'universo! In questo senso a Tiziano Terzani è mancata l'esperienza della macrobiotica, in quanto avrebbe potuto liberarlo dal cancro e anche avrebbe potuto liberarlo dalla sua "fiorentinità", che ha delle caratteristiche peculiari di cui io mi rendo conto essendo anch'io fiorentino (questo chi non è fiorentino può non vederlo). Insomma, una esperienza di crescita mancata! Anche se riconosco che Terzani dice cose assolutamente condivisibili (o quasi) Ciao ;)

Arame ha detto...

Ciao Georges,
apprezzo molto questo tipo d'interventi.
Credo che ci sia del buono dappertutto e credo anche nell'importanza di individuarlo e di farlo proprio. In questo filmato c'è la critica alle cure alternative è vero, ma vedi come te le pone... donne con la barba, shamani di 300 anni… insomma non c'è nulla di affine con la macrobiotica.
La macrobiotica è "alternativa", in quanto è dimenticata e riscoperta, ma non è necessariamente una cura, anche se inevitabilmente conduce all'armonia e quindi alla "guarigione", proprio come la intende Terzani: una visione diversa della malattia.
Certo se il fisico non è ostacolato da veleni può essere che riesca a riportare il corpo all’equilibrio e alla guarigione fisica, ma non è sempre questo l'importante, non necessariamente.
La pace vera con se stessi e con l'universo, forse, è ancora più difficile che guarire dal cancro.

georges ha detto...

Ciao Arame ;) Quello che volevo dire è che Terzani, anche se si sente che ha fatto un percorso di vita notevole, che lo ha portato al vegetarianesimo e ad accettare molte "verità" della cultura orientale, nei confronti della sua malattia ha mantenuto un atteggiamento del tipo: cerco una soluzione "esterna". Ha fatto la chemio, ha provato vari sistemi "alternativi", ma, mi pare, non è giunto a dirsi: cosa posso fare io per me? C'è qualcosa che devo cambiare? D'altra parte quando ti viene un cancro, io credo, la riflessione che dovrebbe conseguire è: "lo stile di vita che ho tenuto fino ad adesso ha prodotto un cancro, quindi, come minimo, devo provare a cambiarlo. Dunque, cosa posso fare? Cosa devo cambiare?". Ecco cosa intendo, quando dico che ha mantenuto la sua fiorentinità. I fiorentini sono famosi per il loro scetticismo, per il loro atteggiamento un pò strafottente, per un marcato individualismo e per una certa dose di durezza. Poi c'è anche il positivo, eh! Però, guardacaso alcune di queste qualità si ritrovano anche nell'altra giornalista fiorentina famosa, cioè la defunta (anche lei di cancro) Oriana Fallaci, la quale le manifestava assai più rudemente.
Concludendo: Terzani è stato un grande, gli è mancato però, quel guizzo, quell'intuito che forse avrebbe potuto salvarlo e fare in modo che egli fosse ancora qui tra noi.

Francesca ha detto...

Seguo da parecchio il tuo blog (e non ho mai commentato per pigrizia, per indolenza.. sai tu?) ma trovarvi questo filmato di Terzani, a me così caro, m'ha fatto così tanto piacere che ho voluto lasciare queste due righe per complimentarmi con te.
Per le ricette, per i minuti piacevoli che passo leggendoti e per tutto.

Francesca

Arame ha detto...

Ciao Francesca,
ti ringrazio di aver trovato la voglia di lasciare una tua traccia, mi fa davvero piacere.
Sei molto gentile e mi rende felice sapere che quello che faccio ti sia gradito ^_^
Terzani per me è ancora da scoprire, ma questo filmato mi ha trasmesso sensazioni bellissime, per questo mi è venuto spontaneo condividerlo.
Ti auguro una buona giornata e un buon fine settimana.

Mimì ha detto...

Terzani è un grande uomo non si può aggiungere altro... Solo che lo amo e stimo profondamente