domenica 19 ottobre 2008

Il giorno più bello…

Quando poco più di anno fa mi ha chiesto di sposarlo, mi sono talmente emozionata vedendo la scatolina che conteneva l’anello, che ho iniziato a piangere come una fontana. Guardavo le sue labbra muoversi, ma sentivo solo la mia voce nella mente che ripeteva “sta calma, sta calma”.
Non so cosa mi abbia detto!
Gli ho chiesto di ripetere, ma ridendo mi ha risposto “mi dispiace, ma non lo saprai mai…”
Ancora non lo so! Immagino che non fosse una domanda, visto che non ce n’era bisogno.

Il giorno del nostro matrimonio, invece ero calma. Tutti si sono stupiti di quanto fossi tranquilla.
In effetti perché agitarsi? Me lo sono chiesta più volte. Sull’uomo a cui avrei detto si non avevo dubbi.
Mi spaventavano i contrattempi, cose del tipo:
cadere dalla scalinata della chiesa, fare tardi, avere male ai piedi per le scarpe nuove… cose così… cose stupide, di cui non avevo il controllo, al di la del comprarmi scarpe più basse per essere previdente.
Perché preoccuparsi allora?
Ero emozionata, ovviamente! Felice. Felice da morire.


Non mi sono commossa per il SI.
Mi sono commossa quando circondata dai miei amici per un brindisi, ho percepito il loro amore per noi, la loro partecipazione ad una giornata tanto importante.
Ecco cosa non dimenticherò mai del mio matrimonio. Non scorderò mia quanto io mi sia sentita amata.



Non ho più parole per dire grazie, ne dovrei inventare, forse potrei anche farcela… sicuramente se lo meriterebbero…

8 commenti:

clamilla ha detto...

Ma che bello....ti auguro che voi possiate essere crcondati di quell'amore per tutto il resto della vostra vita....Marty

littlefive ha detto...

non ho parole. mi hai commossa.anzi, più che altro mi hai trasmesso un gran senso di pace e serenità.

yari ha detto...

Felicitazioni!!!! Menù di nozze macrobiotico? ;-)

Morrigan ha detto...

Ciao piccola alga!
Eccoti di ritorno. Ancora tanti auguri!
Miaaooo
Morrigan e Tabatuga

Arame ha detto...

Marty,
che carina che sei :)

Littlefive,
mi aspetto che da un momento all'altro l'effetto "luna di miele" svanisca, anche se, grazie ai miei colleghi, ho avuto un rientro mooolto soft... così ne approfitto girando per Ravenna con gli occhi a cuoricino.

Yari,
il menù non aveva quasi nulla di macrobiotico. I miei invitati prima di confermare la presenza hanno appurato che il Criticissimo mi avesse legato le mani.
Io ho richiesto qualche variazione per me e per i miei amichetti di merenda, anche se ,come immaginavo, ho mangiato pochissimo e ho bevuto troppo...

Una cosa però l'ho fatta con le mie manine: la mia torta di nozze.
Alle 5 di mattina l'emozione non mi lasciava dormire, e cucinare dolci mi rilassa un sacco!
Per i miei invitati ho scelto una montagna di panna, per me un bel po' di cacao... la ricetta arriverà in settimana!

Miao a Tabatuga e ciao a Morrigan!
Grazie mille e un bacione a entrambe.

piperita ha detto...

che bello, non vedevo l'ora di leggere questo post!!!

Arame ha detto...

Ma ciao Piperita :)

Saretta ha detto...

Che emozione sposina cara!
Ti auguro tutta la felicità del mondo e di vivere sempre la pienezza di questo amore che ti regala la vita.
Un abbraccio
saretta