lunedì 9 luglio 2007

Frittata di Ceci e Verdure

Ultimamente ho poco tempo per tutto, voglio andare avanti il più possibile sul lavoro, per godermi le ferie estive in relax e per non essere tempestata di telefonate a 1000 km di distanza dall’ufficio. Per questo e per pigrizia ho cucinato poco negli ultimi tempi, e di conseguenza ho mangiato male, sto iniziando ad accusare un alimentazione a me poco consona, perciò ho bisogno di trovare il tempo e il desiderio di rimettermi ai fornelli. Avevo voglia di legumi, ma in una forma morbida e adeguata alla temperatura di quest’estate. Così ho provato a realizzare una frittata di ceci semplice ma gustosa, cuocendola in padella invece che al forno, e il risultato è gradevole e fresco. Io consiglio di mangiarla fredda, magari il giorno dopo.


150 gr di farina di ceci
600 gr di acqua
un pezzetto di alga kombu ammollata e tagliata a pezzetti
un pizzico di sale

Verdure cotte al vapore
2 carote
2 zucchine
Un cucchiaio di semi di papavero

In una pentola di acciaio mettere la farina di ceci, l’acqua, l’alga kombu e il sale, mescolare con una frusta per evitare che si formino grumi, mettere sul fornello e portare a ebollizione. Una volta raggiunta la temperatura, abbassare il fuoco e inserire lo spargi fiamma.
Mescolare con un cucchiaio di legno di tanto in tanto per evitare che si attacchi sul fondo e cuocere per 30 minuti.
Nel frattempo cuocere le verdure a vapore per 10 minuti o a pressione per 5 in modo che risultino cotte, ma ancora croccanti. Una volta pronte tagliarle a rondelle e metterle da parte.
Trascorso il tempo, spegnere la fiamma sotto la crema di ceci.
Ungere una padella con poco olio (io di solito la passo con un foglio di carta assorbente, in modo da essere sicura che sia unta omogeneamente) e scaldarla sul fuoco. Mescolare la crema con le verdure e versare la miscela nella padella, spolverare con semi di papavero e coprire con un coperchio. Cuocere ancora per 20 minuti, sempre con uno spargi fiamma inserito. Finirà di solidificarsi raffreddandosi, e sarà più buona il giorno dopo.

5 commenti:

dea ha detto...

proprio ieri il mio fidanzato ha comprato la farina di ceci e ora gli mando questa ricetta. grazie ancora una volta :)

Arame ha detto...

Dea,
ne sono onorata ;)

Morrigan ha detto...

Si può fare tutto il procedimento al forno?
Io proprio ieri ho buttato ciò che rimaneva di un pacco di farina di ceci che avevo dal 2005... scaduta... ahem. Fortuna che non l'avevo più usata.. giaceva lì.. nella credenza, ad aspettare, aspettare, aspettare...
Ni hao

Morrigan ha detto...

Si può fare tutto il procedimento al forno?
Io proprio ieri ho buttato ciò che rimaneva di un pacco di farina di ceci che avevo dal 2005... scaduta... ahem. Fortuna che non l'avevo più usata.. giaceva lì.. nella credenza, ad aspettare, aspettare, aspettare...
Ni hao

Arame ha detto...

Morrigan,
certo!!! Al forno rimane più croccante. Io ho preferito provare in padella perchè qui è caldissimo e l'alta temperatura mi avrebbe sciolta ;)
Così è più tenera e delicata, mentre al forno rimane più tosta! Ottima comunque!