martedì 29 luglio 2008

Inciampare nella vita: Post personalissimo (scusate)

Perdere l’equilibrio, anche solo per un attimo, e ritrovarsi a vedere il mondo in un’altra prospettiva. Scoprirsi spaventati ed infuriati al punto da non riuscire a parlarne.
Decidere il silenzio momentaneo per evitare di dire cose di cui potrei pentirmi.
Chi mi sta attorno subisce il silenzio come coltellate, sperando che passi, capendo di aver commesso un passo falso, senza rendersene conto.

Ho sempre parlato tanto nella mia vita. Forse le mie parole hanno perso peso e importanza, subendo anch’esse l’inflazione; molto tipico in quest’Italia un po’ a rovescio.

Perché parlare se non si viene ascoltati? O peggio tacciati come rompiscatole, o per una che ha voglia di litigare?

Mi chiudo nel mio silenzio e aspetto, perché oggi mi va così. Forse aspetto qualcuno che abbia voglia di ascoltare e di capire. Forse aspetto semplicemente che mi passi, come al solito, rendendo ancora più evidente il fallimento delle mie armi.

10 commenti:

nena ha detto...

non lo so perchè si deve continuare a parlare,... io credo perchè il non farlo inaridisca e faccia morire un po' dentro... o almeno io mi sono ritrovata leggermente in agonia quando rimproverata che volevo sempre parlare mi sono chiusa piano piano in me stessa ....
spero che questo sfogo si riferisca al lavoro o tuttalpiù alla famiglia di origine .....

Claud ha detto...

(...)

criticissimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Saretta ha detto...

Non so che sia sucesso ma, il mio modesto consiglio è PARLANE!fai male solo a te stessa a tenerti tutto dentro, fidati.Trova qualcuno di sincero e fidato con cui confrontarti e farti ascoltare.Un amico non si nega mai sai?
Un abbraccio
Saretta
PS:io sono stufa di come girano le cose al lavoro ma..non sto zitta, tutt'altro!Se non anche per il gusto di non passare x fessa...;)

Arame ha detto...

Nena,
anche cercare di farsi capire senza riuscirci inaridisce, e io ammetto di essere stanca, mentalmente scarica. Ho voglia solo di pattinare, prendere il sole, e fare il bagno in mare... ovviamente non posso fare nessuna delle tre cose... per ora ;)

Claud,
;)

Commento eliminato,
pfffffffff...

Saretta,
è sempre stato anche il mio saggissimo consiglio... sarà che oggi non voglio essere saggia, o forse sto solo cercando le parole giuste, visto che quelle usate fino ad ora non hanno sortito nessun effetto.

PS: ti auguro di ottenere tutto quello che meriti, sul lavoro urla più che puoi ;)

Anonimo ha detto...

Accetta questo momento ... i muri sono fatti per essere superati (anche quello del silenzio). Ti senti di non parlare .... non farlo (va bene così). Cerca ugualmente di sorridere a te stessa, ascolta una bella musica o fai qualcosa che ti piace.
Sono certa che tra qualche tempo ti setnirai rafforzata e rinnovata da questa tempesta di passaggio. Tutto ciò che ci mette alla prova ci consente di crescere e di acquisire una maggiore consapevolezza.
in bocca al lupo per il tuo percorso. un abbraccio ste

Licia ha detto...

L'importante è la persona a cui diciamo qualcosa. Purtroppo se quel qualcuno non vuole ascoltare puoi parlare all'infinito ma avrai consumato solo fiato inutilmente. Il tuo fiato è importante come lo sei tu. Conservalo per chi merita e per chi sai che vuole ascoltare e capire.
Licia

P.s. Non ci conosciamo ma mi piacerebbe farlo. Mi trovi ogni tanto nella chat di GZ

lamu68 ha detto...

Sai che ti vogliamo tutti bene e ti apprezziamo per quello che sei. Sicuramente mi piange il cuore a sentirti così delusa. Non soffocare mai in gola un tuo urlo o il tuo disappunto. Se vieni apprezzata bene....chi non ti apprezza....si impiccasse!

Arame ha detto...

Sono certa che c'è una ragione per cui i sentimenti si alternano con il passare delle ore. A volte non è un'effettiva risoluzione di una situazione a migliorare il modo in cui la vediamo.
Mi sono sentita rispondere: "Ah! Ve beh! Ma lo sai pure che la situazione è questa. Poi ti passa!"

Mi è passata effettivamente. Ho ripreso a parlare, a sorridere e ad amare, ma so che questo mio malessere tornerà.
Non amo portare rancore, mi voglio troppo bene per farlo, per questo mi scuoto come un cane bagnato e rincomincio a ridere, annusando l'aria alla ricerca di alternative, se ci sono.
Certi rapporti sono talmente rari e unici che le strade per proteggerli vanno trovate anche nell'assurdità :)

Ste,
grazie! sei carinissima!

Licia,
mi troverai spesso su GZ ;)

Lamu,
che bello essere difesa con tanta grinta ;)

Tranquilla sono apprezzata e addirittura amata, ma non sempre capita...

I prossimi due mesi saranno importanti, capirete perchè di molte cose, e di queste crisi…

Buon giovedì a TUTTI!!!

Deborah Giallo Zafferano ha detto...

Ciao Chiara,
approfitto di questo tuo post un pò sconsolato (e mi dispiace moltissimo apprendere che sei in qualche modo turbata) per cercare di tirarti su con due premi!
Passa pure sul Blog di GZ a ritirarli..ma prima fammi un sorriso!
http://www.giallozafferano.it/gialloblog/index.php/tempo-di-premi/