martedì 6 marzo 2007

La natura umana

Come prima cosa, come primo gesto, mi viene spontaneo un pensiero sulla natura umana e sulle energie che l’uomo da sempre ha impegnato per superare i propri limiti, fino a quando, in qualche occasione, il raggiungimento dell’obiettivo significa la perdita di vista della motivazione originaria.

In questo mi farò aiutare da grandi uomini, che con chiarezza, hanno saputo dar voce ai pensieri di molti, e ad ispirare idee nuove nelle menti di altri.



[ Quando, nel 1952, si recò a Oslo a ricevere il Premio Nobel per la pace, Albert Schweitrzer esortò il mondo a “osare di guardare in faccia la realtà … L’uomo è divenuto un superuomo … Ma il superuomo col suo sovrumano potere non è pervenuto al livello di una sovrumana razionalità. Più il suo potere cresce, e più egli diventa anzi un pover’uomo … Le nostre coscienze non possono non essere scosse dalla constatazione che, più cresciamo e diventiamo superuomini, e più siamo disumani”. ]



Tratto dal libro di Erich Fromm Avere o essere?

4 commenti:

kiki ha detto...

Ciao Arame!

Vallico ha detto...

Tanti auguri per la nascita di questo nuovo blog, sembra molto interessante, ciao.
Besos.

Anonimo ha detto...

Mi piace molto. Complimenti

Anonimo ha detto...

complimenti, mi piace molto.