martedì 11 marzo 2008

Crema Verde Amara

Sto imparando ora ad apprezzare le verdure amare, sia come gusto che come effetti energetici. L’inizio della primavera è il periodo migliore per prenderci confidenza in quanto in questa stagione c’è abbondanza di verdure a foglia dal gusto amaro, come ad esempio il radicchio, le erbe selvatiche e la cicoria.
La cicoria è considerata un tonico naturale e in questa crema l’ho accostata volutamente a verdure e ad un cereale più dolci, per smorzare un po’ in suo caratterino. La predominante amara comunque permane e accostata a un tocco di piccante crea un gioco interessante di sapori ed energie.


Una cipolla
10 foglie di cicoria
Una manciata di fagiolini
Due cucchiai di fiocchi d’avena
Un cucchiaino di sale marino integrale
Una foglia di alloro
Un pizzico di pepe macinato

Lavare le verdure, e spuntare i fagiolini per poi metterli da parte. Tagliare la cipolla a mezza luna e metterla cuocere assieme all’alloro e all’acqua in una pentola d’acciaio. Tagliare finemente sia i fagiolini che la cicoria, aggiungere alla cipolla, e cuocere per un quarto d’ora a coperchio chiuso. Salare e aggiungere l’avena e continuare la cottura per altri 10 minuti. Frullare il tutto aggiungendo acqua bollente nel caso servisse, e servire caldo con un pizzico di pepe per guarnire.

3 commenti:

Joynho ha detto...

ciao e innanzitutto complimenti per il blog!
se può interessarti, ho deciso di aprire una community on line dove poter recensire i locali e prossimamente aggiungere ricette tipiche...
www.cityfan.it

se ti va iscriviti...
un saluto,
ti leggerò volentieri e così un po' ingrasserò!

Lo zucchino d'oro ha detto...

Sicuramente da provare!!!
Felice di aver conosciuto il tuo blog.

Lo zucchino

Arame ha detto...

joynho,
grazie.
Purtroppo non sono una gran frequentatrice di locali, ne un'amante della cucina "tipica", preferisco la cucina orientale :D
Comunque grazie per l'informazione ;)

Lo zucchino,
grazie :) magari puoi suggerirmi una musica di sottofondo per accompagnare questa crema di verdure. Tutte le arti dovrebbero fondersi per dare più gusto alla vita, proprio come i sapori.