martedì 25 marzo 2008

Vacanze e cucina naturale: B&B La Coccinella

Viaggiare e mangiare in serenità, per chi al cibo non lega solo il piacere dei sensi, non è sempre facile. Di solito quando sono in vacanza mi devo portare via mezza cucina, e lo stress per l’organizzazione a volte supera il relax del tempo libero. Questa volta, invece, avevo bisogno di riposo assoluto, e sono partita con il desiderio di provare una sensazione ormai sconosciuta: la noia (unico obiettivo fallito ;)).
Ho mostrato al Criticissimo il volantino del B&B la coccinella senza troppe illusioni, invece stupendomi, mi ha organizzato una vacanza indimenticabile e fatta su misura per me, lasciandomi inebetita dalla gratitudine.


La coccinella è il B&B dello chef Marco Bo, della sua stupenda moglie Patrizia e del vivacissimo Davide. Si trova vicino a Graglie, a pochi chilometri da Biella. Il casolare è una cascina tipica del biellese restaurato nel 2004, con un stile impeccabile e una cura dei particolari che valorizza e rende confortevoli gli ambienti.
L’atmosfera che si respira è intima e familiare, infatti gli ospiti, che possono occupare al massimo due camere, hanno a loro disposizione la sala da pranzo con tè bancha sempre caldo, un salotto delizioso, libri, musica, e volendo, anche giochi da tavola.
La camere sono anch’esse arredate con cura e con la costante presenza di piccole coccinelle che compaiono allegre in dettagli e soprammobili.
Un’altra cosa particolare, che vorrei proporre anche nel mio ufficio, è l’invito di muoversi per il B&B esclusivamente in ciabatte, in modo da garantire igiene, ma soprattutto comodità ad alti livelli.
Al di la della bellezza del luogo di pernottamento, mi ha colpito molto anche il contesto. Ad esempio, è stato fantastico avere la vicina di casa che nel pomeriggio apriva le stalle per far uscire i cavalli a pascolare sotto la nostra finestra, e le caprette poco più su, per non farle essere da meno.


La presenza di amichetti pelosi, inoltre, è stata una graditissima costanza, come la dolcissima Lina, cagnolina del piccolo Davide, che non disdegna le coccole di nessuno ed è una vera giocherellona. Non scorderò facilmente nemmeno quel micino meraviglioso che ci ha allietato un pomeriggio accompagnandoci nel tragitto di una piacevole passeggiata.
Le piccole escursioni, inoltre, ci hanno portato a conoscere il Santuario di Oropa, permettendoci anche, di salutare l’inverno e di festeggiare l’arrivo della primavera, malgrado questo suo strano inizio, che comunque non manca di dispensare tripudi di colori e profumi.


Insomma, sono state davvero delle belle giornate, che mi hanno permesso di capire qualcosa in più della macrobiotica, questa volta nel suo aspetto più culinario e sempre ad altissimi livelli, tanto è vero, che persino il Criticissimo, aspettava con ansia l'ora dei pasti ;)
Ovviamente di questo ne parlerò più approfonditamente prestissimo.

10 commenti:

Vera ha detto...

:o Marco Bo? Me ne hanno parlato molto bene!

yari ha detto...

Non lo conoscevo... tra l'altro è a 60 km da casa mia... Sicuramente lo proverò al più presto!

Morrigan ha detto...

Molto, molto bello!!!!
Tocca andarci quando sarò nelle lande sabaude!
Miao

criticissimo ha detto...

anche il criticissimo non ha nulla da dire, in quel B&B ho mangiato da DIO.
Per voi che apprezzate più di me quella cucina, è un soggiorno da provare.

Arame ha detto...

Vera,
è impossibile parlarne diversamente :)

Yari, Morrigan,
mica si è capito che ve lo consiglio, vero???

Criticissimo,
chi legge potrebbe iniziare dubitare della veridicità del tuo nick, quasi quasi ti cambio soprannome, mi stai spiazzando.

Anonimo ha detto...

Era già il mio cuoco preferito a Milano; adesso che sento il tuo entusiasmo e vedo le foto la voglia di andarlo a trovare cresce.....; ma non è che potrebbe venire lui, insieme alla sua famiglia a farci una visitina qui in quel di Ravenna?

Silvia

criticissimo ha detto...

@ arame
va bene, il bomboloncino macro che mi hai fatto trovare nella borsa da lavoro l'altro giorno faceva buttar fuori...
...va meglio così? :-P

Arame ha detto...

Silvia,
magari!!! Sarebbe davvero bello, spero si possa realizzare.

Criticissimo,
tanto mica l'ho fatto io ;P non l'ho nemmeno assaggiato. Prenditela con upm....

Vera ha detto...

...mi sono scordata di dire che io non riesco a trovare alcuna notizia di corsi di alimentazione naturale a Napoli... uff...

Arame ha detto...

Per quanto riguarda ai corsi di alimentazione naturale, almeno a Ravenna, prima del mio blog, trovavi qualcosa solo come volantinaggio. Prova a vedere se scovi qualcosa nelle erboristerie specializzate.