venerdì 18 aprile 2008

Azuki con porri e carote

Questi continui sbalzi di temperatura mi stanno mettendo alla prova, e devo ammettere che per ora non la sto proprio vincendo. Scuramente è a causa di strappi nella ricerca dell’equilibrio, che a volte non riesco a non fare. Ieri però un po’ coccole macrobiotiche fatte a modo erano proprio quello che ci voleva.

Ho deciso di unire in uno stesso piatto verdure più o meno cotte per giocare con le energie, ma anche per mitigare questa voglia di crudo, che a me, purtroppo, non fa troppo bene.


Una tazza Azuki già bolliti in acqua non salata
Mezzo bicchiere del liquido di cottura degli azuki
Un porro
Due carote
Un cucchiaio di tamari
Un pizzico di sale integrale marino
Un cucchiaino raso di miso
Due cucchiai di olio di sesamo
Zenzero

Lavare il porro accuratamente e tagliarlo finemente. Metterlo a stufare con l’olio finché non diventerà morbido. Ci vorranno circa 10 minuti. Aggiungere il sale e lasciare che si sciolga, chiudere con un coperchio e lasciarlo insaporire a fiamma spenta.
Nel frattempo con l’apposita grattugia sminuzzare le carote.
Riunire le carote e gli azuki assieme al porro, aggiugere un cucchiaio scarso di tamari e cuocere per 5 minuti.
Sciogliere il miso in mezzo bicchiere di liquido caldo, preferibilmente quello di cottura degli azuki, incorporarlo assieme agli altri ingredienti e attendere pochi secondi prima di spegnere la fiamma.
Servire con un poco zenzero grattugiato.

6 commenti:

Saretta ha detto...

Ciao cara!
io sono un'amatrice della macrobiotica(ne combino di tutti i colori con le energie!;)), tuttavia comincio a sentire ogni tanto un bisogno di "tregua" per il ribilanciamento.E trovo nei riedi macro una risposta veloce ed efficace!
L'altra sera ho fatto una purea che mi ha rinfrancato..non so se sia ok macrobioticamente parlando!;)
Besos e buon we!
Gli azuchini li provo di certo :D

Claud ha detto...

Anche io accuso un po' di "sfocamento" vitale in questo periodo: nemmeno la frutta riesco a mangiare...

yari ha detto...

Interesssante la commistione crudo/cotto, mi piace molto.

criticissimo ha detto...

quando ieri sera Arame mi ha proposto questa ricetta, io, rattristato dalla bruttezza del risultato, l'ho avvisata che mi sarei andato a prendere una pizza. Lei però ha insistito affichè assaggiassi ciò che mi sarei perso e quindi, solo per farle piacere, mi sono sforzato ad assaggiare. Beh.....il finale è stato che mi sono mangiato tutto, chiedendo anche il bis, assieme ad una specie di piadina sempre improvvisata da sto piccolo genio (praticamente facevo come fanno i messicani e i greci, cioè ho messo questo mix al centro di una "piada" o "pita" e poi ho rollato il tutto).
Per stavolta la pizza è rimandata...

Arame ha detto...

Ciao Saretta!!!
gli azuki maritano sempre ;)

Claud,
se hai poco appetito, sappi che di solito le creme di cereali aiutano molto.

Yari,
la primavera mi ispira così :DDD

Criticissimo,
d'ho! Ieri era soia nera... con altre verdure e altre spezie. Praticamente era tutt'altra cosa! Mi sa che dovrò farti ripetizione di varietà di legumi, per cominciare....:P

criticissimo ha detto...

@arame;
va beh, erano due piatti brutti uguali.. :-P